• Rally del Bardolino

La prima edizione del Rally del Bardolino svela i suoi contorni

Ufficializzato il programma e le 8 prove speciali che faranno da palcoscenico alle gare previste per il 12 e 13 marzo 2021.

09.02.2021 - Con la pubblicazione del percorso di gara, la tabella distanze e tempi, tutte le procedure inerenti le iscrizioni ed il Protocollo anti COVID-19 previsto per l'evento, il Rally del Bardolino è pronto per gli appassionati e gli addetti ai lavori.


Ora non resta che attendere giovedì 11 febbraio, quando con l'apertura delle iscrizioni dei tre eventi - oltre al Rally del Bardolino si svolgeranno anche il Rally Bardolino Historic ed il Bardolino Classic – inizierà la marcia di avvicinamento che culminerà nel fine settimana del 12 e 13 marzo, quando i concorrenti si ritroveranno sulle sponde del Lago di Garda per dar vita a questa manifestazione rallystica organizzata dal Rally Club Bardolino che per quest'anno sarà co-organizzatore assieme al Prealpi Master Show.


Forti della loro esperienza sul territorio, gli uomini del Rally Club Bardolino proporranno un percorso di gara teso ad esaltare le bellezze naturali della zona, in grado di spaziare dal rinomato centro turistico di Bardolino fino ad arrivare ai piedi del Monte Baldo.


Saranno 8 le prove speciali in programma, previste tutte nella giornata di sabato 13 marzo, con la partenza della prima vettura che avverrà alle 8.45 direttamente dal Parco Assistenza in località Bran di Caprino Veronese per seguire i protocolli anti COVID-19 previsti dalla federazione sportiva.


Cinque i Comuni coinvolti nell'evento: Bardolino, Cavaion, Caprino Veronese, Ferrara di Monte Baldo e San Zeno di Montagna a cui fin d'ora va il ringraziamento da parte degli organizzatori per la disponibilità e l'aiuto prestato nell'organizzare la manifestazione.



Il primo tratto cronometrato sarà la “Graziani”, uno dei grandi classici del rallysmo scaligero che per l'occasione avrà una lunghezza di 8,83 chilometri con il fine prova previsto a 300 metri dal Ristorante Al Cacciatore.

Per la seconda prova si torna verso il Lago di Garda, con l'immancabile speciale “salotto” del Rally Club Bardolino di 2,80 chilometri denominata non a caso “RCB”, che nonostante la sua lunghezza nel corso degli anni si è dimostrata sempre molto selettiva.

Il terzo tratto cronometrato, il più lungo della gara con i suoi 9,57 chilometri, denominato “Biaza”, partirà sul confine tra Brenzone e San Zeno di Montagna, proseguirà sulla Strada Provinciale che porta verso Prada raccordandosi poi sul tratto in discesa verso la frazione Lumini.

Dopo il riordino ed il parco assistenza le tre prove verranno replicate sul secondo giro, mentre per la parte finale della gara saranno in programma solo due tratti cronometrati: la “Graziani Corta” ovvero la speciale già affrontata precedentemente dai concorrenti ma in questo caso portata a 6,11 chilometri con la partenza posticipata, ed a concludere la ripetizione per la terza volta della “RCB”.


Immancabile l'arrivo nella bellissima cornice del Lungolago F. Lenotti di Bardolino (organizzato in base alle leggi in vigore al momento della gara), con l'arrivo della prima vettura previsto per le 18.45.


La gara sarà a porte chiuse, non sarà prevista la presenza di pubblico in tutte le aree coinvolte dalla manifestazione, si potrà seguire l'evento sui canali social del Rally del Bardolino.


Tutte le informazioni e gli aggiornamenti si possono trovare all'indirizzo www.rallydelbardolino.it

873 visualizzazioni0 commenti

@2021 Rally Club Bardolino

Via Ceola 3/A - Bardolino (VR)

Termini di utilizzo - Privacy Policy - Cookie Policy

  • Facebook - Bianco Circle